Giornata speciale in università

Oggi speciale convegno sul RUGBY presso la facoltà di Scienze Motorie dell’università di Lecce, Organizzato in collaborazione con la società del GORIMA Trepuzzi rugby, tenuto dal tecnico nazionale per lo sviluppo e per scuola e per l’università della FIR Francesco Urbani, alla presenza del presidente regionale pugliese Nigri Gatano e del tecnico regionale Maurizio Assenti che ha curato la parte pratica sul campo.

Si ringraziano il Prof. Ludovico Valli, direttore reparto scientifico UniSalento, la Prof.ssa Loredana Capobianco, presidente facoltà Scienze Motorie, e il prof. Dario Colella, responsabile attività pratica Scienze Motorie, per aver permesso di effettuare questo interessante convegno e della loro presenza durante la giornata.

Finale di campionato

Il GORIMA Trepuzzi gioca la peggiore gara del 2022, con la testa già in vacanza, unica nota positiva la difesa arcigna che permette ai salentini di evitare un imbarcata e portarsi a casa il terzo posto in classifica avendo vinto l’andata della finale per il terzo posto con quattro mete prendendo 5 punti mentre al ritorno subirne solo 3 per cui i Draghi portano solo 4 punti a casa.

Dai presupposti di partenza squadra giovanissima ed inesperta è stato un campionato che è andato oltre le aspettative, ora bisogna partire da questo risultato per continuare a crescere.

La nostra società nonostante le difficoltà COVID ha onorato tutte le gare del campionato, dimostrando in tutte le sue componenti serietà correttezza e soprattutto rispetto per gli avversari, i grandi valori del rugby e dei rugbysti.

CAMPIONATO DI RUGBY SERIE C

GORIMA TREPUZZI VS DRAGHI BAR 22-3 (4-0)

Domenica ha giocato l’ultima gara di campionato sul proprio terreno il GORIMA TREPUZZI RUGBY,  vincendo con il Bonus mete grazie alle quattro realizzazioni tre nel primo tempo con Olibsrdi al primo minuto, Lanni al 25 e Spedicato al 35 e una nel secondo ancora con Lanni al 31, i Draghi realizzano solo 3 punti con un calcio piazzato al 3 minuto del secondo tempo.

Partita a senso unico nel primo tempo con il GORIMA che domina grazie ad una maggiore freschezza e velocità dei suoi giovani atleti.

Nel secondo la musica cambia, cala il ritmo, il caldo si fa sentire, e gli ospiti dimostrano di essere più a loro agio su ritmi lenti e prendono il sopravvento mettendo in più di un occasione in grande difficoltà la difesa salentina, ma con grande spirito di sacrificio e grinta i locali riescono a respingere tutti gli attacchi dei Draghi che probabilmente avrebbero meritato di segnare una metà.